Immerge San Frediano - Firenze

Raccontare uno dei quartieri più popolari e creativi di Firenze. Quattro cortometraggi realizzati per raccontare la storia e l'attualità del quartiere di San Frediano. Quattro giovani registi, attraverso una residenza artistica, si sono calati nell'atmosfera dell'Oltrarno fiorentino e hanno provato a documentarla. Partendo dalle voci del quartiere, ma anche facendosi ispirare dalle loro originali sensazioni.
Un progetto che ha visto i registi, accompagnati dagli ideatori del progetto, intervistare gli abitanti del quartiere, farsi raccontare le loro storie e farsi spiegare, da loro, la storia, le tradizioni, le contraddizioni di San Frediano. Testimonianze contemporanee, per un’identità aperta al mondo. 


MATERIALI SONORI Sc

IMMERGE SAN FREDIANO

realizzato in collaborazione con Consiglio del Quartiere 1 - Centro Storico. Associazione Immerge. Black Oaks Pictures. Materiali Sonori Pictures.  
 
Con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura”.
Per la sezione Residenze Artistiche - Cinema. 

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Quattro cortometraggi realizzati per raccontare la storia e l'attualità del quartiere di San Frediano, nati grazie alle Residenze Artistiche promosse da Materiali Sonori in collaborazione con il Quartiere 1, Black Oaks Pictures e Materiali Sonori Pictures, con il sostegno di Mibac e Siae nell'ambito dell'iniziativa “Sillumina”. Quattro giovani registi che si sono calati nell'atmosfera dell'Oltrarno fiorentino per poi provare a documentarla nei propri lavori. Un progetto che ha visto i registi, accompagnati dagli ideatori del progetto, intervistare gli abitanti del quartiere e farsi spiegare da loro la storia, le tradizioni e le contraddizioni di San Frediano.

La proposta era rivolta a tutti gli artisti under 35 disposti a partecipare a delle “residenze artistiche cinematografiche” per raccontare e vivere una parte di Firenze dopo essersi documentati e aver immaginato un progetto cinematografico ad hoc.

Pierfrancesco Bigazzi di Materiali Sonori, fra i curatori del progetto, spiega: «Creatività e coraggio erano necessari per calarsi in un contesto sconosciuto, ma gli artisti sono stati coinvolti oltre ogni aspettativa, soprattutto grazie alla disponibilità degli abitanti del quartiere. Le loro testimonianze sono state determinanti per plasmare i vari progetti e trasmettere l'identità del territorio. Gli artisti non fiorentini hanno letteralmente scoperto San Frediano con tutte le sue tradizioni, come la rificolona o le proiezioni in piazza del Carmine».

Il lavoro di progettazione è iniziato nel novembre 2017, quando gli organizzatori di IMMERGE hanno allacciato i primi contatti con alcune realtà particolarmente attive sul territorio: i Bianchi di Santo Spirito, i genitori degli Amici del Nidiaci, la scuola calcio gratuita del Centro Storico Lebowksi, la Biblioteca Thuar, l'Albergo Popolare di Via della Chiesa e altri. Tutti soggetti che si sono prestati al progetto con grande entusiasmo, così come hanno fatto le libreria Black Spring e Tatatà, diventate punto di ritrovo dei registi, e locali come Culinaria o BBQ di Piazza Tasso.

Associazioni, abitanti ed esercenti si sono presto abituati alla piccola troupe che attraversava le vie meno battute del quartiere, contribuendo a tenerle vive nella quotidianità: «Le residenze artistiche – spiega Matteo Laguni di Black Oaks, altro giovane protagonista del progetto - sono state la prova evidente di come cultura, arte e socialità siano il modo migliore per tenere vivi e sicuri gli spazi, senza trasformarli necessariamente in luoghi di consumo».

Il risultato sono quattro cortometraggi che saranno pubblicamente consegnati al quartiere; ma il progetto non si ferma qui. Le residenze artistiche sono una testimonianza che può essere replicata in altri contesti e imitata per raccontare altri quartieri, altre città e altri pezzi di memoria viva che rischiamo ogni giorno di perdere.

Alessandro Bezzi

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Residenze artistiche Immerge San Frediano è un’iniziativa che testimonia lo spirito identitario del quartiere di SAN FREDIANO, a Firenze, attraverso la produzione di un film a episodi - 4 cortometraggi - girati da altrettanti giovani registi impegnati a osservare e riprendere la vita dei residenti e degli artigiani della zona, tra tradizione popolare e storica dell’Oltrarno fiorentino.

Obiettivo della Residenza IMMERGE sarà la valorizzazione del luogo, grazie a un lavoro strutturato come documentaristico, per una restituzione onesta e immediata degli attori che abitano gli spazi comuni di un quartiere da sempre caratterizzato per essere insieme fucina di talenti, centro per le attività artistiche e spazio condiviso di ritrovo all’interno delle mura storiche della città. I partecipanti alle residenze saranno registi e video-maker provenienti da tutta Italia, under 35, invitati a presentare idee video-cinematografiche originali.

Dal 6 settembre 2018 al 3 ottobre, i quattro registi selezionati verranno ospitati in residenza per un periodo di due settimane, durante le quali - grazie all’osservazione e l’interpretazione di un luogo specifico o di tematiche ad esso relazionate - produrranno quattro opere video-cinematografiche da donare alla Città di Firenze e da promuovere online grazie al supporto di sponsor e media-partner. La presentazione ufficiale del progetto si terrà a Firenze, nella suggestiva cornice di Piazza Tasso, in occasione della proiezione pubblica denominata ISOLARIO TASSO nel mese di novembre 2018.

Gli artisti presenteranno il proprio operato agli abitanti della zona e ai visitatori, in modo da riuscire a creare un momento di incontro e di scambio culturale in cui includere attivamente tutte le realtà legate a San Frediano. 

La residenza punta alla creazione di progetti legati al tema della multiculturalità, della valorizzazione della memoria storica del Quartiere e alla riflessione sui fenomeni di marginalità. L’obiettivo è costruire un dialogo costruttivo e un momento di scambio per dare al pubblico una chiave di lettura specifica, che possa illustrare come, i soggetti coinvolti nella condivisione di uno spazio pubblico siano parte integrante della proliferazione d’iniziative comunitarie che si sviluppano in ambito sociale nel territorio di quartiere.
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Testimonial del progetto Immerge San Frediano è il regista e attore toscano Alessandro Benvenuti che ha dichiarato: 
“Ritengo che vi apprestiate a fare una bella cosa. E’ importante rivolgersi e sollecitare giovani filmmaker.
Ed è importante per il quartiere di San Frediamo. Un luogo ancora oggi vitale per Firenze”.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------ 
Il progetto della Materiali Sonori si avvale della collaborazione di Consiglio del Quartiere 1 - Centro Storico, Biblioteca Thouar, Libreria Indipendente Tatatà, Associazione Amici del Nidiaci, Scuola Calcio Lebowski, Bianchi del Calcio Storico di Santo Spirito, Associazione Navicellai, Torrino Santa Rosa, Teatro del Cestello, libreria Black Spring, molti esercenti della zona. Il tutto coordinato dallo staff di Associazione Culturale Immerge, Black Oaks Pictures, Materiali Sonori Pictures, con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell'iniziativa “Sillumina - Copia privata per i giovani, per la cultura”.

___________________________________________________________________________________________________________

Con il sostegno di MIBAC e di SIAE, nell'ambito dell'iniziativa
"Sillumina - Copia pricvata per i giovani, per la cultura"



  
-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
altre notizie su
www.immerge.it
info: immergesanfrediano@gmail.com 
http://www.matson.it/sonoranews.php?id=1924
EVENTI & CONCERTI
  • 23 marzo 2019

    Letizia Fuochi & Francesco Frank Cusumano

    “Tra Gaber e Faber” . LATERINA (AR) . Teatro Comunale
  • 29 marzo 2019

    BandaGaber

    con Simone Baldini Tosi (voce), Luca Ravagni (Sax/Synth), Gianni Martini (chitarra), Luigi Campoccia (Piano/Synth),
    Claudio Demattei (basso elettrico), Dado Sezzi (percussioni).
    GENOVA . Teatro La Claque
  • 30 marzo 2019

    BandaGaber

    con Simone Baldini Tosi (voce), Luca Ravagni (Sax/Synth), Gianni Martini (chitarra), Luigi Campoccia (Piano/Synth),
    Claudio Demattei (basso elettrico), Dado Sezzi (percussioni).
    GENOVA . Teatro La Claque
  • 30 marzo 2019

    MATERIALI IN SCENA 2019 : TRIBAE - The Show

    con ARLO BIGAZZI (basso). MIRIO COSOTTINI (tromba).
    PIER LUIGI ANDREONI (tastiere). LORENZO BOSCUCCI (electronics).
    dal grafic novel “Tribae-The Cascade” di LUCA BANDI
    CAVRIGLIA (AR) . Teatro Comunale - biglietto 10 €
  • 4 aprile 2019

    MAJAKOVSKIJ! - Il futuro viene dal vecchio, ma ha il respiro di un ragazzo

    Poesie e vita del giovane Vladìmir Vladìmirovic Majakovskij.
    con CHIARA CAPPELLI. ARLO BIGAZZI. LORENZO BOSCUCCI
    AREZZO . Circolo Aurora
  • 5 aprile 2019

    Michele Marini OrganicTrio

    OLMI (Quarrata) . Parco verde" (via galigana 417) - QUINTAURO WITH HORNS
    featuring Filippo Grassi e Tommaso Mannelli ai sax
  • 6 aprile 2019

    Michele Marini OrganicTrio

    AREZZO . Circolo Aurora – Folk Aurora 2019
  • 13 aprile 2019

    MATERIALI IN SCENA 2019 : DIARI DI SCENA

    biglietto: 10 €
    CAVRIGLIA (AR) . Teatro Comunale
  • 30 aprile 2019

    FAR VIAGGIARE PENSIERI E IDEE

    Best Of di CHIARA CAPPELLI & ARLO BIGAZZI
    con LORENZO BOSCUCCI & MARCO FURELLI
    Reading concerto su testi di Vladimir Majakovskij, Pier Paolo Pasolini, Vittorio Locchi, Dino Campana
    LATERINA (AR) . Teatro Coimunale
  • 4 maggio 2019

    MATERIALI IN SCENA 2019 : ARTIMEDE TEATRO

    ”EARNEST” Liberamente tratto da “L’importanza di chiamarsi Ernest” di Oscar Wilde
    regia di Anna Ambrosio - ore 21.30 . biglietto: 10 €
    CAVRIGLIA (AR) . Teatro Comunale
  • 11 maggio 2019

    MATERIALI IN SCENA 2019 : MARCO BADIALI

    CAVRIGLIA (AR) . Teatro Comunale - biglietto 10 €